In Partnership with AOL Search

DMOZ: Open Directory Project

Sottocategorie

Introduzione

I sistemi con organizzazione gerarchica delle categorie come ODP vengono tradizionalmente chiamati sistemi di classificazione. Tassonomia e ontologia sono altri termini con cui viene descritto il lavoro di organizzare le categorie. L'obiettivo nello sviluppare una struttura di categorie è creare un sistema che consenta all'utilizzatore finale di reperire informazioni con facilità.

ODP utilizza un sistema di recensione tra pari, per questo nessun singolo editore è proprietario della categoria in cui opera. Anche se siete l’unico editore elencato in una categoria, vi saranno altri editori che potranno modificare e aggiungere siti a quella in cui lavorate. Tali editori comprendono quelli delle categorie superiori, gli editall, i meta, e lo staff.

Gli editori sanno per esperienza che la comunicazione (via e-mail o comunicando i cambiamenti proposti nei forum interni appropriati) è fondamentale per il successo del lavoro collettivo. Quando intendete effettuare dei cambiamenti nella categoria in cui editate, quali la creazione di sottocategorie o lo spostamento di siti tra categorie, è opportuno comunicare agli altri editori i vostri progetti prima di metterli in pratica. Anche se siete il solo editore presente in una categoria, è opportuno comunicare i cambiamenti agli editori delle categorie superiori.

Creazione di sottocategorie

In generale, prendete in considerazione la creazione di sottocategorie quando vi sono 20 o più siti nella categoria in cui editate. Ricordate che un elevato numero di collegamenti rende difficile la consultazione alla ricerca della risorsa desiderata. Quando una categoria ha 20 o più siti, gli editori dovrebbero essere in grado di rilevare i gruppi omogenei che possono essere facilmente organizzati in sottoargomenti.

Se editate al di fuori dei settori regionali, dovete organizzare le sottocategorie per tema fin quando possibile. Quando avete terminato tutte le possibilità di organizzare i siti per tema, potete organizzarli per area geografica o con una barra alfabetica, a seconda di quale dei due sistemi si rivela il più appropriato. In generale, l'organizzazione dei siti con barre alfabetiche deve essere utilizzata come ultima risorsa.

In alternativa, potete decidere di mantenere tutti i siti all'interno di un'unica categoria. Ad esempio, la categoria Business: Transportation_and_Logistics: Trucking: Truck_Sales: Used contiene più di 50 collegamenti a siti che vendono camion usati. Per questa categoria è difficile effettuare una suddivisione tematica per tipo di prodotto, in quanto a quanto pare tutti i siti offrono prodotti o servizi identici o molto simili fra loro.

Se siete elencati come editore di una categoria potete automaticamente editare anche in tutte le sottocategorie o sotto-sottocategorie ricomprese al di sotto di questa, in quanto "editore di categoria superiore". Quando create delle nuove sottocategorie non è quindi necessario nominare sé stessi come editore, ed anzi si raccomanda di non farlo, a meno che non si tratti di una categoria "prediletta" o di speciale interesse, e prevediate di dedicare parecchio tempo e attenzione nella sua costruzione, oppure se state agendo nell'ambito di una riorganizzazione pianificata che porterà allo spostamento della sottocategoria altrove e desiderate continuare a manternerla anche dopo che è stata spostata. Lasciare le piccole categorie senza un editore elencato è un modo utile per invogliare sia i nuovi editori ad unirsi a ODP, sia gli editori correnti ad espandersi in nuove aree. In casi estremi può essere richiesto agli editori di dare le dimissioni da categorie in cui sono elencati come editori ma alle quali hanno comunque accesso "dall'alto", quando il numero di tali sottocategorie è inutilmente elevato.

Scelta del nome delle sottocategorie

Attualmente ODP non utilizza un dizionario dei sinonimi per l’assegnazione dei nomi delle sottocategorie, ma si suggerisce di utilizzare la lista dei Termini preferiti ove è possibile. Le seguenti direttive vi aiuteranno nell’assegnazione dei nomi in ODP, ed eviteranno le duplicazioni.

Per gli editori nelle branche regionali: gli editori regionali hanno sviluppato un elenco di categorie tematiche standard e consigliate, per l'utilizzo al di sotto delle categorie geografiche nella sola branca regionale. Ulteriori informazioni sono reperibili nelle Regional Guidelines.

Duplicazioni e categorie correlate

Un editore efficciente cercherà e/o analizzerà la struttura di ODP nelle aree all’interno ed all’esterno della categoria di livello superiore a quella dove edita per individuare eventuali duplicazioni. Domande utili da porsi possono essere: "Se la mia sottocategoria è interdisciplinare, in quali altre aree possono essere classificate le risorse presenti in essa?", "Se in un’altra area dell’ODP vi è una categoria simile alla mia sottocategoria, devo creare un collegamento di Categorie Correlata? Devo creare un collegamento @link?" (Vedere anche Collegamenti@ di seguito.)

Nomi di sottocategoria per argomento e nomi di sottocategoria per tipo

Caratteristiche di un nome di sottocategoria utile

Nomi di sottocategoria utili

Directory e Risorse

Molte categorie in ODP sono state create per elencare siti che sono directory Web o che contengono risorse che trattano un particolare argomento. Alle volte i termini risorse e directory vengono utilizzati in modo intercambiabile; tuttavia, essi servono per classificare due tipi di siti alquanto differenti. Di seguito viene spiegato in che modo ODP definisce l'obiettivo delle categorie Directory e Risorse.

Directory

Da utilizzare per classificare siti che contengono elenchi alfabetici o classificati di risorse che riguardano un particolare argomento.

Risorse

Da utilizzare per classificare siti il cui obiettivo è fornire una panoramica completa su un particolare argomento. I siti di risorse includono tipicamente informazioni generali su un argomento ed offrono directory, Faq, Chat e forum, pubblicazioni, ecc. La maggior parte dei siti di risorse vanno elencati nella categoria principale dell’argomento. Se la categoria principale diventa troppo grande, i siti possono essere inseriti in una sottocategoria chiamata Risorse. Una directory di risorse è analoga alla sala di consultazione di una biblioteca. Di seguito potete trovare alcuni esempi di siti di risorse:

Categorie regionali

Le branche Regionali di ODP sono utilizzate per classificare siti il cui contenuto è focalizzato su una determinata area geografica. In generale, le categorie tematiche contengono siti che non hanno un orientamento geografico e/o siti di interesse globale. Se siete interessati a curare una directory di risorse locali e regionali dovreste considerare la possibilità di diventare editore di una categoria della branca Regionale. Una risorsa locale viene definita tale quando il suo contenuto è relativo ad una area geografica limitata, normalmente all'interno di uno stato, regione, provincia o altra area amministrativa equivalente. Gli editori possono creare sottocategorie regionali quando nessun altro tipo di classificazione si rivela efficace. Siete invitati a leggere la FAQ - Creating and Maintaining Regional Subcategories Under Topical Categories per informazioni più dettagliate.