In Partnership with AOL Search

DMOZ: Open Directory Project

Meta direttive

Richieste nuovo editore

Un esame rigoroso dei nuovi aspiranti editori è fondamentale per garantire una directory chiara e coerente. Tutti abbiamo avuto occasione di sperimentare una situazione spiacevole determinata da editori incapaci. Molte di queste situazioni avrebbero potuto essere evitate se laspirante fosse stato esaminato con maggiore cura. Le seguenti direttive sono rivolte ad aiutare lesame delle richieste. Nota: il modulo di richiesta di editore è in fase di rinnovamento. Un esempio del nuovo modulo di richiesta sarà reso disponibile tra breve. Alcune delle voci elencate riflettono le modifiche.

  1. Controllate quanti editori vi sono nella categoria richiesta dallaspirante.
    • Se non vi sono editori nella categoria richiesta, effettuate un secondo esame. Il fatto che una categoria sia vuota non significa che leditore debba essere assegnato automaticamente. Questo significa semplicemente che abbiamo "unesigenza" e che questa persona può essere un buon candidato.
    • Se nella categoria richiesta vi sono già alcuni editori, occorre fare attenzione prima di accettare laspirante. In alcuni casi, laspirante potrebbe stimolare una buona discussione per la modifica di una categoria che ha già degli editori, ma questo costituirà probabilmente leccezione.
  2. Rivedete attentamente la descrizione dellesperienza/interessi sullargomento degli aspiranti. Di seguito viene fornito un elenco di cose da cercare e da considerare quando si rivede la descrizione. Non bisogna bocciare ogni aspirante le cui risposte a queste domande non sono soddisfacenti, ma esse vanno prese in considerazione come parte dellintero processo di valutazione.
    • Leditore fornisce requisiti di merito particolari?
    • La descrizione è coerente?
    • La persona si è preoccupata di scrivere frasi complete?
    • Vi sono errori di ortografia? Errori grammaticali?
    • Laspirante si è preoccupato di scrivere una risposta ben ponderata?
  3. Se leditore ha fornito alcuni URL e descrizioni di esempio, guardate se i siti corrispondono alla descrizione della categoria e assicuratevi che i titoli e le descrizioni (se forniti) siano chiari e ben scritti.
  4. Cercate gli indirizzi di persone che sono state rimosse dalla directory, oltre a quelli che potrebbero apparire con un nome contraffatto. La cosa migliore è tenere costoro fuori dalla directory.
  5. Evitate di approvare editori che chiedono di aderire a categorie di livello più alto al primo tentativo. Prima di passare a categorie di livello più alto, gli editori devono avere accumulato un po di esperienza. Nota: vi sono casi in cui qualcuno si può qualificare per una categoria di livello più alto fino dalla prima adesione a ODP, persone note nel loro campo, persone di alto livello provenienti da istituzioni qualificate come una nota università o organizzazione. Come sempre, usate una certa discrezione.

Autorizzazioni nuova categoria

Queste richieste vanno gestite in modo leggermente differente, anche se alcune direttive sono altrettanto valide. Come meta-editore avete il diritto di approvare chiunque vi sia gradito, ma tenete sempre presente che il danno causato da un editore incapace richiede in genere un nostro intervento drastico.

  1. Controllate quanti editori sono presenti nella categoria che laspirante vuole modificare. Come prima, è possibile che vi sia già un numero sufficiente di editori.
  2. Guardate le modifiche totali degli aspiranti, aggiunte ed eliminazioni univoche. Controllate le attività recenti.
  3. Rivedete alcune delle modifiche effettuate.
    • Titoli e descrizioni sono chiari?
    • Le sottocategorie create dalleditore seguono un logica corretta?
    • Se leditore ha un interesse commerciale nella categoria, cerca di mantenere un approccio ragionevole e imparziale nella definizione dei contenuti?
    • I siti in quella categoria sono appropriati per largomento trattato?
    • Hanno contrassegnato il proprio sito come cool?
  4. Controllate la data di adesione delleditore a ODP.
  5. Se avete dubbi sullaspirante, potete provare un paio di cose.
    • Controllate se vi sono stati problemi con questo editore rivedendo i forum o comunicando con altri meta.
    • Cercate le richieste precedenti dellaspirante. In alcuni casi un altro meta potrebbe averle rifiutate, e potete quindi scoprirne la ragione.

Suggerimenti nuova categoria

La creazione di nuove categorie non va presa alla leggera. Vi sono alcune cose riguardo la classificazione che possono fornire unesperienza spiacevole per gli utenti nel momento in cui i siti vengono sommersi da categorie confuse e/o insignificanti. Le Direttive delleditore forniscono una descrizione dettagliata su come procedere alla creazione di nuove categorie, ma vi sono alcuni accorgimenti da adottare nella valutazione dei suggerimenti di nuove categorie sottoposti dagli editori.

  1. Svolgete sempre una ricerca approfondita nella directory per vedere se la categoria o qualcosa di simile è già esistente. La duplicazione delle categorie è un problema e solo un attento esame della tassonomia consentirà di eliminarlo. Usate alcune varianti del suggerimento di categoria nella ricerca.
    Se un editore suggerisce di creare la categoria "Luggage", la ricerca dovra essere del tipo - luggag* o bag*. Il carattere * (asterisco) indica al sistema di cercare tutte le varianti della parola. Lopzione di ricerca avanzata consentirà anche di limitare la ricerca alle sole categorie.
  2. Considerate i tipi di risorse che andrebbero inseriti in questa nuova categoria.
    • Essa è effettivamente giustificata?
    • Leditor che suggerisce la categoria è interessato a utilizzarla per scopi promozionali?

Approvazione Editall e Meta

In conclusione lo staff di DMOZ ha lultima parola sulle approvazioni edit all e meta. Tuttavia, prima di aggiungere un nuovo editore di alto livello vanno consultati gli editori edit all e meta esistenti. Le procedure per lapprovazione di nuovi Meta/Editall sono in fase di sviluppo.