La radio e' stato il primo mezzo di comunicazione di massa della storia ed e' ancora molto seguita. Questa sezione si concentra tuttavia sugli aspetti hobbystici di uno strumento che per molti e' una vera e propria passione. I "radioamatori" sono appassionati di radio ed elettronica che sfruttano i loro apparati di ricetrasmissione per comunicare tra loro attraverso l'etere. Gli ascoltatori impegnati ("dx-er", "broadcast band listener", "shortwave listener") preferiscono monitorare le trasmissioni, in particolare quelle radiodiffusive, cercando di ascoltare, anche a grande distanza, la programmazione locale in onde medie, corte o Fm. Altre specializzazioni riguardano il sorvegliamento di trasmissioni a carattere non broadcast, come l'ascolto degli stessi radioamatori sulle frequenze loro assegnate. Il mondo della radiofonia privata in Fm viene seguito da ascoltatori piu' che fedeli. Di solito questi appassionati seguono con attenzione l'evolversi dello spettro Fm delle loro citta' e collezionano adesivi e altro materiale delle varie stazioni.
Agli storici "baracchini" della Citizen Band (27 MHz), oggi un po' in disuso, si sono affiancati i "palmari" della nuova banda dei 446 MHz per i collegamenti Personal Mobile Radio (dove si trasmette a bassa potenza e senza licenza).
Questa categoria è dedicata ai siti in italiano riguardanti l'attività radioamatoriale. Il radioamatore è uno sperimentatore, senza finalità di lucro, del mezzo radio inteso nella più ampia accezione del termine. Il radioamatore per poter operare deve avere superato un esame scritto, indetto con cadenza in genere semestrale, dal Ministero delle Comunicazioni per l'ottenimento di una patente.
Questa categoria è dedicata a siti in italiano sulle trasmissioni radio in onde corte (SW) e sul radioascolto ed in particolare quello a lunga distanza (Dx).